IGOR Gorgonzola Novara - l'Azienda
NEWS
slideshow news igor
23/11/2018

Esordio vittorioso in Champions League: Lodz cade 3-0 al Pala Igor

Inizia con una vittoria l’avventura europea della Igor Volley: le azzurre di Massimo Barbolini si aggiudicano per 3-0 il match interno contro Lodz (MVP Paola Egonu) e compiono un primo passo nel proprio girone eliminatorio.

Igor in campo con Carlini in regia ed Egonu opposta, Chirichella e Veljkovic centrali, Nizetich e Bartsch-Hackley schiacciatrici e Sansonna libero. Lodz replica con Urban in diagonale a Stoltenborg, Pencova e Polanska al centro, Babicz e Brakocevic-Canzian in banda e Stenzel libero.

Partono forte le polacche sul turno in battuta di Urban (0-6), Chirichella si sblocca a muro (3-6) e poi trova l’ace dell’8-9 mentre un fallo in costruzione di Lodz vale l’11-11 e costringe al timeout le ospiti. Il nastro manda a terra il servizio del sorpasso di Bartsch-Hackley (13-12), Egonu scappa dopo una gran difesa di Sansonna (16-13) e l’ace di Veljkovic vale il 18-13 azzurro. Bartsch-Hackley fa maniout (23-17) ed Egonu conquista il set ball (24-17) che lei stessa, poco dopo, concretizza in parallela sul 25-19.

Nizetich in battuta fa subito il vuoto (5-2, ace) e un muro di Veljkovic (7-2) costringe al timeout Lodz; al rientro è duello serbo: Veljkovic mura Brakocevic-Canzian (10-5) ma l’opposto ospite accorcia prima in diagonale (11-8) e poi con l’ace del -1 (13-12). Egonu ristabilisce le distanze in maniout (15-12), Bartsch-Hackley sfrutta la magia a una mano di Carlini (21-17) e Novara non sbanda più, con Nizetich che firma il 22-18 e poi il 24-19, sempre in maniout. Chiude il parziale un primo tempo vincente di Chirichella (25-19).

Tocca di nuovo a Nizetich scavare il solco (7-4 con due ace in fila), Lodz rientra (8-7) ma a muro con Chirichella ed Egonu la Igor scappa di nuovo (12-8) con il timeout del tecnico ospite. Polanska accorcia con il lob del 15-13, Veljkovic chiude a muro uno scambio infinito (19-16) e Bartsch-Hackley ristabilisce le distanze sul 20-16. Egonu conquista il match ball in diagonale (24-18), Urban non si arrende (24-20, ace) e dopo il timeout di Barbolini è Nizetich, con un gran maniout, a chiudere il match sul 25-20.

Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo disputato una buona partita, vincendo 3-0 contro una delle squadre più forti in Polonia. Non era una partita facile, soprattutto perché per alcune delle nostre atlete era l’esordio assoluto in Champions League: abbiamo ricevuto senza subire troppo la pressione e abbiamo lavorato bene in attacco e con il muro-difesa. Abbiamo rotto il ghiaccio nel migliore dei modi”.

Cristina Chirichella (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Siamo orgogliosi di aver iniziato il nostro cammino europeo con una vittoria. Non siamo partite al meglio ma in pochi minuti siamo entrate in partita, compiendo una rimonta da 0-6 nel primo parziale. Continuiamo a fare passi in avanti e questo successo pieno è un segnale per noi molto positivo. Ora ci concentriamo sul match di Firenze che sarà ancora tosto”.

Jovana Brakocevic-Canzian (martello Budowlani Lodz): “Novara è una squadra solida, forte e completa e sapevamo che sarebbe stata dura, anche perché purtroppo siamo penalizzate dall’infortunio di una nostra pedina importante, pochi giorni fa. Noi lavoriamo, aspettiamo di crescere partita dopo partita per vivere al meglio questo girone di Champions League”.

Igor Gorgonzola Novara – Budowlani Lodz 3-0 (25-19, 25-19, 25-20)
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 2, Stufi ne, Camera ne, Nizetich 8, Bolzonetti ne, Nardo (L) ne, Chirichella 9, Sansonna (L), Piccinini, Bici ne, Bartsch-Hackley 11, Zannoni ne, Veljkovic 10, Egonu 19. All. Barbolini.
Budowlani Lodz: Stenzel (L), Polanska 4, Smieszek, Brakocevic-Canzian 16, Pencova 4, Kedziora ne, Babicz 5, Stoltenborg 4, Tobiasz, Urban 9, Lyszkiewicz 1, Kempfi ne. All. Krzysztalowicz.
MVP Paola Egonu
PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY

Intermedia Agenzia di Comunicazione