IGOR Gorgonzola Novara - l'Azienda
NEWS
slideshow news igor
03/04/2018

Igor, la semifinale inizia con un successo: 3-0 su Busto in gara uno

Si apre con un successo interno, davanti ai 3250 del Pala Igor, la semifinale Playoff della Igor Volley di Massimo Barbolini: le azzurre (Egonu, 22 punti, premiata con merito MVP Prime Italia del match) hanno mantenuto sempre il controllo del match, chiudendo a proprio favore gli scambi decisivi di ciascun parziale. Tra le ospiti, ottima la prova offensiva di Alessia Gennari (14 punti e 56% in attacco).

Novara in campo con Egonu opposta a Skorupa, Chirichella e Gibbemeyer al centro, Piccinini e Plak in banda e Sansonna libero; Busto, orfana dell’infortunata Diouf, parte con Piani in diagonale alla regista Orro, Stufi e Berti centrali, Bartsch e Gennari schiacciatrici e Spirito libero.

Due punti di Egonu valgono il primo break (2-0), ma Busto Arsizio rientra con Gennari (2-2) e il punto a punto prosegue fino al 7-7 prima che Piccinini ed Egonu costringano al timeout Mencarelli e spingano le azzurre sull’11-7. Il servizio di Bartsch riapre il parziale (12-13) ma dopo il blackout Novara riprende l’inerzia del set con due muri di Plak e due attacchi vincenti (20-16); Piani è l’ultima ad arrendersi (22-19), poi Egonu (11 punti nel set per lei) conquista il set ball (24-20, pipe) e chiude al secondo tentativo in diagonale (25-20) per l’1-0.

Si riparte testa a testa (da 6-5 a 6-7, con Gennari a segno) ma Novara mette nuovamente la freccia con la solita Egonu (muro su Bartsch, 10-8) e Piccinini trova il più tre a muro (12-9). Bartsch accorcia (12-11) ma Gibbemeyer scappa nuovamente in fast (14-11) con Busto che si attacca al servizio di Piani (ace, 17-16) per mettere in difficoltà le azzurre; Egonu con due punti in fila e un errore di Gennari in attacco valgono il 21-17, poco dopo è un muro di Piccinini su Bartsch a chiudere il parziale sul 25-19.

Gennari trova l’ace del 3-5, Gibbemeyer e Skorupa, con una magia, firmano il 5-5 e dopo il sorpasso (6-5, attacco in rete di Piani) e il timeout di Mencarelli, Novara entra il controllo del match. Il tecnico ospite rivoluziona il sestetto ma non cambia l’inerzia (13-10, maniout di Piccinini) e due punti in fila di Plak valgono il 16-11; le azzurre crescono ancora, Egonu fa 18-13 in diagonale, Plak mura Piani e conquista il match ball (24-16) e Vasilantonaki, appena entrata, chiude in diagonale per il 25-16 che da alle azzurre il primo punto nella serie.

Massimo Barbolini (allenatore Igor Volley Novara): “Dobbiamo essere contenti per aver conquistato il primo punto della serie ma anche tenere a mente che il match è stato molto più duro di quanto dica il risultato. Busto ha difeso molto, ci ha messo in difficoltà e noi siamo state brave a mantenere la giusta pazienza per chiudere a nostro favore i set; ora ci prepariamo per la grande sfida con il Galatasaray, poi affronteremo gara due con la consapevolezza che servirà crescere ancora”.

Lauren Gibbemeyer (centrale Igor Volley Novara): “Sono orgogliosa della vittoria e di quanto fatto dalla squadra, che è riuscita a superare Busto Arsizio nonostante loro abbiano fatto di tutto per metterci in difficoltà. Hanno spinto molto in battuta ma la nostra ricezione ha lavorato bene e questo ci ha permesso di disputare un’ottima partita anche in attacco. Ora guardiamo oltre, la serie è ancora lunga e prima ci aspetta la partita con il Galatasaray che mette in palio qualcosa di grandissimo”.

Igor Volley Novara – Unet E-Work Busto Arsizio 3-0 (25-21, 25-19, 25-16)

Igor Volley Novara: Vasilantonaki 1, Camera, Plak 15, Gibbemeyer 6, Enright ne, Skorupa 2, Bonifacio ne, Chirichella 1, Sansonna (L), Piccinini 7, Zannoni, Egonu 22. All. Barbolini.
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 7, Stufi 6, Spirito (L), Gennari 14, Dall’Igna ne, Orro, Wilhite, Diouf ne, Bartsch 8, Berti 5, Negretti, Chausheva, Botezat. All. Mencarelli.

MVP Prime Italia: Paola Egonu
Premio Zanzara Ramella: Lauren Gibbemeyer
PRIVACY POLICY

Intermedia Agenzia di Comunicazione