IGOR Gorgonzola Novara - l'Azienda
NEWS
slideshow news igor
slideshow news igor
slideshow news igor
slideshow news igor
09/10/2017

Battuta Conegliano: la Igor vince il Memorial Giampaolo Ferrari

Prestigiosa affermazione per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che si è aggiudicata il primo Memorial Giampaolo Ferrari superando con un secco 3-1 nella finalissima le venete di Conegliano, trascinate da una grandiosa Francesca Piccinini (votata con merito Mvp del match) e da un gioco di squadra in costante crescita nel corso dell’incontro. Ancora 22 punti per Paola Egonu, incisiva anche Lauren Gibbemeyer (15 punti, 56% in attacco e 4 muri vincenti). Terzo posto nel Memorial, invece, per Legnano, che ha superato 3-2 in rimonta Busto Arsizio.

Igor in campo con Egonu opposta a Skorupa, Gibbemeyer e Bonifacio al centro, Plak e Piccinini in banda e Sansonna libero; Conegliano con Fabris in diagonale alla regista Wolosz, Folie e Danesi al centro, Easy e Hill in banda e De Gennaro libero.

Il primo punto è un ace di Egonu (1-0), Folie e Fabris regalano l’inerzia alle venete (6-8) e dopo l’accorcio in parallela di Piccinini (8-9), è l’americana Easy a firmare un nuovo break murando Egonu per l’11-14. Reazione affidata a Gibbemeyer (15-16), Piccinini sorpassa in diagonale (20-19) e dopo il cambio della diagonale (dentro Camera e Vasilantonaki) Novara scappa 24-21 con Plak. Sul turno in battuta di Cella, Conegliano annulla tre set ball e sorpassa (24-25), ma dopo la gran diagonale di Egonu (25-25), un errore di Danesi e un primo tempo di Bonifacio fanno 27-25 Igor.

Il nastro spinge a terra l’ace di Gibbemeyer (1-2), con le squadre che procedono punto a punto fino al 12-13 (pipe di Hill), quando una diagonale di Easy regala un break di vantaggio alle venete (12-14), ribadito dall’errore in attacco di Egonu (16-18) che costringe Barbolini al timeout. Dentro Papafotiou per Folie sul 18-20 e Conegliano si trova con due sole italiane in campo, Danesi e De Gennaro, nonostante il regolamento ne imponga almeno tre: gli arbitri non se ne accorgono e proprio sul turno in battuta della regista greca arriva il break decisivo di Conegliano che si porta 19-24 con il maniout di Easy; chiude, dopo la reazione azzurra, una diagonale di Fabris, 21-25.

Il primo break è di Piccinini (3-1), Danesi pareggia a muro (6-6) e sul 6-8 Barbolini ferma il gioco; al rientro Skorupa accorcia a muro su Hill (9-10), che poi trova il break in battuta (12-15, ace) e dopo il secondo timeout di Barbolini (12-16) tre errori in fila di Conegliano valgono il 17-17. Danesi scappa a muro (19-21), Gibbemeyer recupera in fast (22-22) e Barbolini cambia la diagonale: proprio Vasilantonaki conquista il set ball (24-23) dopo un gran muro di Plak su Fabris e un’invasione delle venete, ravvisata dal “video-check” chiesto da Barbolini, chiude il set 25-23.

Subito ace di Egonu (2-0), che poi chiude anche in parallela uno scambio infinito (7-4) mentre la diagonale di Piccinini costringe Conegliano al timeout sul 10-5. Gibbemeyer allunga (11-5), Santarelli cambia la diagonale ed è proprio Nicoletti a firmare il 14-11 prima del contro-cambio; Plak fa l’ace del 17-12, Fabris replica in battuta (18-15) ma ancora Egonu con due punti in successione (20-15) costringe al nuovo stop le venete. Un muro e un primo tempo di Gibbemeyer per il 23-17, chiude Egonu in diagonale 25-18.

Igor Volley Novara – Imoco Conegliano 3-1 (27-25, 21-25, 25-23, 25-18)

Igor Volley Novara: Vasilantonaki 1, Camera, Plak 16, Gibbemeyer 15, Skorupa 1, Bonifacio 7, Chirichella ne, Sansonna (L), Piccinini 13, Populini ne, Zannoni, Egonu 22. All. Barbolini.

Conegliano: Fiori ne, Cella, Folie 15, Easy 7, Melandri ne, De Gennaro (L), Danesi 8, Papafotiou 1, Fabris 18, Wolosz 4, Hill 15, Nicoletti 3. All. Santarelli.

MVP Comoli Ferrari: Francesca Piccinini

Intermedia - Agenzia di Comunicazione - Novara