IGOR Gorgonzola Novara - l'Azienda
NEWS
slideshow news igor
26/04/2017

IGOR, gara uno della semifinale è azzura: 3-1 su Casalmaggiore

Si apre nel modo migliore per la Igor Volley la serie di semifinale con Casalmaggiore: in un Pala Igor al limite del “sold out”, al termine di due ore di battaglia, infatti, le azzurre di Marco Fenoglio hanno piegato per 3-1 Casalmaggiore. Due set dominati dalle azzurre, prima della reazione ospite nel terzo parziale e ancora, nel quarto set, il nuovo allungo della Igor Volley trascinata dalla solita Barun Susnjar (25 punti e premio MVP Igor per lei) e da una strepitosa Sara Bonifacio a muro (8 punti nel fondamentale per lei, per un bottino di 15 punti). Ancora senza Piccinini, Igor in campo con Barun Susnjar opposta a Dijkema, Chirichella e Bonifacio al centro, Pietersen e Plak in banda e Sansonna libero. Casalmaggiore schierata con l’ex Fabris opposta a Peric, Stevanovic e Gibbemeyer al centro, Guerra e Tirozzi in banda e Sirressi libero.

Novara parte forte con l’ace di Plak (1-0) e quello di Barun Susnjar (5-2), Guerra rientra 7-7 in maniout e un muro di Stevanovic vale il sorpasso (7-8) prima del nuovo break firmato da Barun Susnjar che rilancia la Igor sul 13-11 con Caprara costretto al timeout. Al rientro in campo altri due ace di Barun Susnjar firmano il 17-12 e dopo la reazione di Tirozzi (17-15, muro) è una fast di Chirichella a portare la Igor sul 20-16; ancora Guerra accorcia 21-19 in maniout, Barun Susnjar (10 punti nel set per lei) avvicina il traguardo mettendo a terra il 23-20 e poi il 24-21 e ancora lei, d’autorità, chiude 25-22 con un gran diagonale.

Guerra a muro e poi con l’ace fa 2-3, Plak replica in battuta (4-3) e nel testa a testa successivo sono la fast di Chirichella (8-7) e il maniout di Guerra (8-9) a ravvivare il duello, poi Bonifacio in primo tempo fa 11-9 mentre Caprara ferma il gioco; Barun Susnjar fa 12-10, Plak mura Guerra e poi va a segno due volte di fila per il 15-10, Stevanovic è efficace in fast (18-15) ma Pietersen in parallela fa 20-15. Stevanovic è l’ultima ad arrendersi (22-16, fast), Chirichella le risponde a tono e dopo il maniout di Plak (24-18) è un ace di Dijkema propiziato dal nastro a chiudere i conti (25-18).

Tra le fila ospiti c’è Bosetti, già subentrata a Guerra nel set precedente, e Casalmaggiore si gioca il tutto per tutto, trovando il break con Stevanovic che mura Pietersen (2-4) e poi inchioda il primo tempo del 3-5. Barun Susnjar sbaglia (6-9) e dopo l’ace di Zannoni (9-10) arriva il nuovo break ospite con il muro di Tirozzi per il 10-14; Bosetti mantiene le distanze in parallela (13-17) e Tirozzi allunga ancora in maniout ma dopo il timeout di Fenoglio Bonifacio rientra (16-18) e Zannoni, poco dopo, fa addirittura 18-19 con l’ace (ne firmerà 3 in tutto il match). Barun Susnjar sbaglia la battuta (19-21) e dopo il muro di Tirozzi (19-22) la fast di Chirichella e l’errore di Fabris valgono il 21-23; Caprara ferma il gioco e al rientro chiude Stevanovic con una gran palla di seconda intenzione (21-25).

Novara riparte forte con due muri di Bonifacio e uno di Plak (3-0), Chirichella fa 6-3 mentre tra le ospiti Fabris a muro e un errore di Bonifacio firmano il sorpasso “rosa” sull’8-9; si procede punto a punto, Tirozzi fa 12-14 ma poi sbaglia (15-14) e Caprara ferma il gioco; Piccinini, appena entrata fa 16-14, Plak mura Bosetti per il 20-17 e poi in maniout fa 21-18. Fabris è l’ultima ad arrendersi (23-20), Piccinini mura Turlea per il match ball (24-20) e Barun Susnjar chiude in pipe, per il 25-20.

Intermedia - Agenzia di Comunicazione - Novara